Le nostre pubblicazioni

Clinical point
Content Symposium Series
Advances in health management
Expert Series
Real Life Experiences in Onco-Hematology
Quick Review

Trattamento dei sintomi delle basse vie urinarie nei pazienti con carcinoma prostatico: il ruolo di triptorelina

Testata Clinical Point Referenza CLPOINT.2022.01 N° fascicolo 9_2_2022 DOI 10.57575/CLPOINT.2022.01

Trattamento dei sintomi delle basse vie urinarie nei pazienti con carcinoma prostatico: il ruolo di triptorelina

Zolpidem sublinguale nella fase iniziale del sonno rispetto a zolpidem orale: studio polisonnografico in pazienti con insonnia primaria

Testata Quick Review Referenza QRIN.2022.1 N° fascicolo 2/2022 DOI 10.57575/QRIN.2022.1

L’insonnia è uno dei problemi di salute più pervasivi, con una prevalenza compresa tra il 20 e il 50% nella popolazione occidentale. Le cause dell’insonnia sono molteplici e le sue caratteristiche, durata e tipologia, estremamente variabili. In generale, circa il 60% dei pazienti lamenta difficoltà nell’addormentarsi e il 40% lamenta invece problemi nel mantenere il sonno. La farmacoterapia è il trattamento più usato nella gestione dell’insonnia e gli ipnotici con azione sul complesso dei recettori GABA sono ad oggi i farmaci più sicuri ed efficaci utilizzati nella pratica clinica Uno studio multicentrico è stato condotto al fine di confrontare gli effetti ipnotici, valutati ediante polisonnografia (PSG), di una singola dose di zolpidem 10 mg a somministrazione sublinguale con lo stesso dosaggio di zolpidem compresse orali, in pazienti rispondenti ai criteri per l’insonnia primaria secondo il DSM-IV Zolpidem sublinguale è risultato superiore a zolpidem orale nell’indurre il sonno e può quindi portare maggiori benefici in quei pazienti la cui insonnia è caratterizzata da una difficoltà nell’addormentamento.

-- Se sei interessato a ricevere la pubblicazione intera, scrivi a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.